Abiti da sposa per il matrimonio civile dalle collezioni 2015

Secondo i dati Istat pubblicati nel 2010, le nozze celebrate con rito civile hanno raggiunto il 37,5% dei casi seguendo un trend crescente a partire dagli anni ’60, quando a sposarsi in comune era poco più dell’1% delle coppie. Se poi guardiamo il caso dell’Emilia-Romagna, troviamo addirittura che nel 2009 i matrimoni civili hanno superato quelli religiosi. Le cause? Secolarizzazione dei costumi, ma ancor più seconde nozze e unioni in cui un coniuge è straniero. Viste le cifre, molti stilisti si sono dedicati alla creazione di meravigliosi abiti per le spose che non vogliono rinunciare ad essere uniche e perfette anche nella casa comunale.
Molto in voga è il taglio corto, perfetto per la sposa che vuole essere alla moda.
Lo propone brioso e colorato Emè di Emè:

Emé di emé. collezione "Atmosfere provenzali"

Più formale e lineare invece quello firmato Spose di Giò:

Spose di Giò, collezione 2012

Per una sposa giovanile e un po’ informale c’è l’abito monospalla, reso etereo e leggero da questo modello della collezione SiJo di Giovanna Sbiroli:

Giovanna Sbiroli, collezione "Sijo" 2012

Per ottenere un look sofisticato e ricercato Jenny Packham propone l’abito dalle linee scivolate:

Jenny Packham, collezione 2012

Per un impatto scenografico di sicuro effetto, non passa inosservato l’abito scultura realizzato da Atelier Aimee:

Atelier Aimée, collezione "Spose da red carpet"

Per la sposa che vuole essere sexy non può mancare lo spacco o la profonda scollatura sulla schiena, come vediamo in questi abiti audaci, ma non eccessivi, della linea pret a porter di Atelier Aimee:

Atelier Aimée, collezione "Pret a porter"

Atelier Aimée, collezione "Pret a porter"

E per chi vuole osare un tocco di colore, Blumarine propone un rosa tenue:

Blumarine, collezione 2012

Infine, per chi si sente a suo agio nel classico tailleur, lo propone Myriam Pieralisi in versione lunga:

Miryam Pieralisi, collezione "Peonia"

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *